Nota esplicativa sull’Ipotesi CCNL Funzioni Locali

Pubblichiamo le note esplicative sull’Ipotesi CCNL Funzioni Locali illustrate nella tavola rotonda indetta da Conferenza delle Regioni e Anci il 20 marzo u.s.

ANCI tavola rotonda CCNL 20-3-2018




Incontro OO.SS. rappresentative – Unioncamere

RIFORMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO

Il 14 marzo 2018 si è tenuto presso Unioncamere Nazionale l’incontro con le OO.SS. rappresentative, il Segretario generale di Unioncamere dott. Tripoli e il dott. Caporale in merito alla Riforma del Sistema camerale.

Il decreto 16 febbraio 2018 del Ministero dello Sviluppo Economico ha definito il processo di riduzione del numero delle Camere di Commercio e relativa razionalizzazione delle sedi e del personale dipendente pur permanendo, al momento, criticità per le Camere di Commercio della Sicilia derivanti da problemi di liquidità. Tra le possibili soluzioni si sta valutando l’istituzione nel 2019 di un fondo ad hoc.

Tra gli argomenti trattati, particolare rilievo è stato dato alla tematica della formazione/riqualificazione professionale dei dipendenti camerali e alla ridefinizione del modello organizzativo delle Camere di Commercio.

Nel 2017 sono stati effettuati corsi di formazione che hanno coinvolto circa 2500 dipendenti camerali.
Nel 2018 la previsione è di coinvolgere nella formazione ulteriori circa 2000 dipendenti con l’obiettivo di proseguire il percorso formativo fino a formare tutto il personale camerale entro la fine del 2019.

La formazione verterà principalmente sui temi dell’alternanza scuola-lavoro e orientamento al lavoro, digitale, internazionalizzazione, patentino digitale, E-gov con l’obiettivo anche di formare nuove professionalità, implementare nuovi strumenti di comunicazione e creare una organizzazione sempre più efficiente.

Conseguentemente alle nuove funzioni assegnate alle Camere di Commercio e ai servizi da erogare sui territori seguirà la definizione del modulo organizzativo con modalità di lavoro e interazione con gli utenti attraverso social network quale canale principale di comunicazione e tramite communities locali quali ad esempio Centri per l’impiego, Aziende, Università etc.

Unioncamere fornirà a breve la situazione relativamente ad eventuali esuberi di personale camerale che potranno essere gestiti con l’istituto della mobilità. Molte Camere di Commercio hanno manifestato l’esigenza di nuove assunzioni di personale anche se al momento permane, fino a tutto il 2019, il blocco delle assunzioni.

Saranno forniti nei prossimi giorni dati relativamente alla situazione delle Unioni Regionali per le quali, ha anticipato Unioncamere, pare non sussistano particolari criticità relativamente al personale dipendente e si sta valutando un coinvolgimento delle stesse in alcune funzioni come ad esempio il turismo e attività Centro Studi come osservatorio, nonché dati sulla nuova mappatura con l’elenco dei servizi che le Camere di Commercio offriranno agli utenti, standard di qualità e valutazione della performance per il raggiungimento dei risultati.

Dipartimento Nazionale Camere di Commercio




Polizza Assicurativa Professionale per gli iscritti Fiadel e Csa

Si comunica che è stata stipulata una convenzione con la compagnia Generali Italia per l’offerta di una polizza professionale assicurativa che si rivolge a tutte le categorie di dipendenti pubblici e a tutti i lavoratori dei servizi pubblici locali, fascia non prevista da analoghe polizze stipulate da altri sindacati, alle condizioni più vantaggiose.

La convenzione in oggetto consiste nella  copertura della Colpa Grave ai sensi della legge Gelli, obbligatoria per i lavoratori, per gli iscritti CSA e FIADEL, per un massimale di € 1.000.000, senza massimali aggregati.

Nel contempo, siamo in attesa che la Compagnia ci trasmetta l’offerta in convenzione relativa a tutte le altre prestazioni da essa fornite, al fine di ampliare il raggio dei servizi da mettere a disposizione degli iscritti.

Appare opportuno ribadire che il prodotto offerto da CSA-FIADEL è competitivo  e migliorativo rispetto a quelli proposti da altri sindacati.

In tal modo ci poniamo su livelli d’avanguardia, facendo un primo passo importante verso il miglioramento e l’implementazione dei servizi. Obiettivo che si affiance a quello istituzionale di azione sindacale a tutela dei lavoratori.

Per ulteriori informazioni potete contattare le Segreterie Regionali e Provinciali FIADEL e CSA

 

Il Segretario Generale

Francesco Garofalo




Linee Guida dell’Ipotesi di CCNL Funzioni Locali

Il documento allegato costituisce una sintesi provvisoria ad uso interno dell’Ipotesi di CCNL Funzioni Locali 2016-18, sottoscritto il 21 febbraio scorso, in attesa della firma definitiva, che potrebbe recare ulteriori variazioni rispetto al testo originario.

Si tratta sostanzialmente di un lavoro di semplificazione testuale svolto dalla Segreteria Generale e dall’Ufficio Comunicazione, al fine di agevolare la lettura del Contratto stesso.

Resta inteso che sarà nostra cura, conseguentemente alla firma del CCNL definitivo, pubblicare in forma cartacea il testo integrale completo, comprensivo delle norme rimaste in vigore de i precedenti CCNL di comparto.

LINEE GUIDA IPOTESI CCNL FUNZIONI LOCALI

 

Ipotesi CCNL Comparto funzioni locali del 21 febbraio 2018




Accordo con le Generali per la polizza assicurativa

Di seguito, il comunicato della Segreteria Generale sul raggiungimento dell’accordo con le Generali per la convenzione che permetterà agli iscritti di usufruire di una polizza assicurativa alle condizioni più vantaggiose del mercato.

Accordo Generali




Il CSA per la Giornata della Memoria vittime della mafia

 

“Nel generale disincanto e disorientamento, e nella pericolosa tendenza alla diserzione delle forme di partecipazione, l’importanza di mettere in luce l’esistenza di un’Italia che non si arrende che crede e si mette in gioco per il cambiamento, che non si limita a contrastare i mali ma s’impegna a risolverli.”

Partendo da queste parole di Don Luigi Ciotti, il Csa aderisce quest’anno alla Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di mafia, promossa da Libera.

Da tempo ormai il sindacato é impegnato su tutto il territorio accanto ai lavoratori per esaltarne la dignità, ecco perché l’adesione alla giornata del prossimo 21 marzo e la presenza a Foggia vuole essere un messaggio chiaro che il sindacato ha l’obbligo di impegnarsi nell’azione di contrasto al sistema della criminalità che si insinua nel mondo del lavoro. Il nostro, sindacato autonomo e moderno, sceglie di schierarsi accanto agli uomini e alla donne del nostro Paese che chiedono certezze, perché non si può parlare di sindacato del “fare” se non si é vicini alla gente e ai suoi problemi.

Foggia sarà la piazza principale e noi ci saremo, ma chiedo alle segreterie di partecipare nel modo ritenuto opportuno sui propri territori, perché si é CORRESPONSABILI del cambiamento di coscienze che in Italia non può più attendere.

 

Il Segretario Generale

Francesco Garofalo

 

 

 




Intervento presso l’ARAN riguardo il fondo di previdenza Perseo-Sirio

In data odierna, è stata trasmessa all’ARAN la seguente nota, relativa ai contributi datoriali al fondo di previdenza complementare Perseo-Sirio.

 

In riferimento all’Ipotesi di CCNL del Comparto Funzioni Locali sottoscritto il 21 febbraio scorso, si vuol far rilevare che quanto previsto nell’art. 56-quater – Utilizzo dei proventi delle violazioni del codice della strada – sta destando viva preoccupazione nonché rimostranze da parte di tutto il personale della Polizia Locale.

Specificatamente, quanto riportato nella lettera a) “contributi datoriali al Fondo di previdenza complementare Perseo-Sirio”, per questa O.S., deve eventualmente essere riferito solo ed esclusivamente alla quota destinata alla previdenza integrativa ex art. 208 CdS e non all’obbligo contestuale di far confluire il TFR o TFS al Fondo Perseo – Sirio.

Inoltre, nel testo contrattuale, dovrà essere specificato che sono fatte salve tutte le polizze di previdenza integrativa stipulate dagli Enti in data antecedente all’entrata in vigore del nuovo contratto.

Tali preoccupazioni e rimostranze nascono anche a seguito di un parere della Funzione Pubblica del 09.07.2013, non conosciuto da questa O.S., nel quale si riporta l’obbligo della partecipazione attiva al Fondo Perseo da parte del dipendente appartenente alla Polizia Locale con trasferimento del TFR o TFS, nel caso la previdenza integrativa ex art. 208 CdS sia attivata dall’Ente.

Ciò è contro la libera volontarietà del dipendente a trasferire al Fondo Perseo il TFR o TFS.

Per questa O.S. il dipendente della Polizia Locale può esercitare o meno il diritto di aderire al Fondo Perseo.

Visto la problematica rappresentata, si chiede un urgente e formale incontro.

 

Il Segretario Generale

Francesco Garofalo




Buona Festa della Donna a tutte le lavoratrici!

Un sentito augurio di Buona Festa a tutte le donne d’Italia, e in particolar modo alle lavoratrici, auspicando in un futuro migliore, dove tutte le barriere ancora esistenti al pieno raggiungimento delle pari opportunità siano abbattute, dove vi siano leggi di contrasto alle varie forme di violenza realmente efficaci, dove la loro dignità e il loro ruolo nella società siano pienamente riconosciuti.

Francesco Garofalo

 

 




CSA e FIADEL a sostegno delle Donne

Il comunicato dei Segretario Generale che lancia nuove iniziative per la tutela e il sostegno delle Donne, in vista dell’8 marzo.

Comunicato Festa delle Donne




Una nuova polizza assicurativa a tutela degli iscritti

Di seguito, il comunicato relativo alla stipula di una convenzione con una compagnia assicurativa italiana per la copertura della Colpa Grave e la Tutela Legale da offrire agli iscritti.

Comunicato

 

NOTA BENE

A seguito delle numerose richieste di informazioni pervenuteci, si precisa che la polizza in oggetto non è ancora definitiva, in quanto si sta lavorando su alcune condizioni migliorative.

Sarà nostra cura comunicare gli aggiornamenti al più presto, tramite i nostri usuali canali. 




Presentazione liste RSU prorogata al 13 marzo

L’Aran ha reso noto in data odierna (Leggi comunicato) che, a seguito di “formali sollecitazioni da parte delle associazioni sindacali firmatarie del protocollo 9 gennaio 2018”, a causa della chiusura degli uffici pubblici per problemi di maltempo, il termine per la presentazione delle liste per le elezioni RSU è stato prorogato dal 9 al 13 marzo.

Lungi da noi pensare che dietro a questa richiesta ci siano ben altri motivi, ma teniamo a precisare che da parte nostra  non è stata fatta alcuna pressione al fine di ottenere detta proroga.

Comunque, pur non ritenendola un male in senso assoluto, invitiamo tutte le Segreterie a rispettare il termine del 9 marzo – e le indicazioni date nella comunicazione trasmessavi il 28 febbraio da codesta Segreteria – e di usufruire della proroga solo in presenza di insormontabili fattori ostativi.

Così, anche per dimostrare che il CSA ha un’organizzazione all’avanguardia, con dirigenti in grado di superare difficoltà che, per altri sindacati, sono davvero senza via di uscita???

 

Il Segretario Generale

Francesco Garofalo