Garofalo al convegno “Napoli-Milano unite nella diversità”

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, con il primo cittadino di Napoli Luigi de Magistris, si sono incontrati ieri a Napoli, presso la Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di S. Domenico Maggiore, per partecipare al convegno “Napoli-Milano: unite nelle diversità”.

L’evento sarà replicato a Milano il prossimo 12 marzo, quando a recarsi nel capoluogo lombardo sarà Luigi de Magistris.

L’idea delle due iniziative è nata subito dopo i gravi episodi verificatisi prima e durante l’incontro di calcio Inter-Napoli, dello scorso 26 dicembre. Gli scontri, i cori razzisti a Koulibaly, hanno rappresentato un’ennesima triste pagina, non solo per il calcio, per il mondo dello sport, ma per l’intero nostro Paese. De Magistris e Sala hanno così deciso di organizzare i due incontri sui temi che riguardano la lotta alla discriminazione.

L’incontro tra Milano e Napoli è anche un “focus” sulle due città che si confrontano su tematiche di grande attualità, quali le autonomie e lo sviluppo: una riflessione sulla valorizzazione delle differenze, per un cammino, comunque, comune, di due territori diversi, ma uniti nell’obiettivo dell’affermazione di un Paese coeso e, soprattutto, solidale.

Tra i relatori del convegno anche il nostro Segretario Generale FIADEL-CSA CISAL Francesco Garofalo – di cui proponiamo il videointervento, che si è soffermato sulle problematiche inerenti la situazione attuale del mondo del lavoro, sia dal punto di vista sindacale, che politico – e il segretario della CGIL.

 

 

 

Videointervento di Garofalo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante 'Accetto', acconsenti all'uso degli stessi.
Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi